Micro recensione

O. Wilde

L’importanza di chiamarsi Ernesto

Un ritratto cinico e sprezzante ma anche comico e affettuoso dell’alta società inglese di fine Ottocento: l’orfano Jack Worthing finge di chiamarsi Ernest per conquistare la bella Gwendolen, convinta di poter amare solo un uomo di nome Ernest. Nel frattempo Algernon Moncrieff si fa passare per un altro Ernest con la giovane Cecily, pupilla di Jack. Una commedia degli equivoci, “frivola per gente seria”, costruita con andamento aforistico, spassosa e brillante, che riesce a mettere a nudo la superficialità e l’ossessione per l’apparenza di un’intera epoca. Geniale.
È un libro acuto, brillante, classico, comico, esilarante, geniale, graffiante, ironico, spassoso, straniero

Generi: satira, sociale, teatro
Editore: BUR
Anno: 2004
Pagine: 114
Traduzione: Luigi Lunari

— Attenzione! L'edizione citata non rappresenta nè un consiglio nè una segnalazione. È semplicemente l'edizione su cui ci si è basati per redigere la presente recensione. —
Copertina L’importanza di chiamarsi Ernesto

Potrebbero interessarti:
Ribelli in fuga

R

T. Percivale

Ribelli in fuga

È un libro affascinante, avventuroso, educativo, toccante
Generi: avventura, formazione, romanzo, sociale, storico
Editore: Einaudi Ragazzi
Anno: 2020
Pagine: 246
Età: da 12 anni
Odio gli indifferenti

R

A. Gramsci

Odio gli indifferenti

È un libro acuto, documentato, educativo
Generi: cronaca, politico, sociale
Editore: Chiarelettere
Anno: 2012
Pagine: 108
Zorro. Un eremita sul marciapiede

R

M. Mazzantini

Zorro. Un eremita sul marciapiede

È un libro amaro, drammatico, intenso, malinconico
Generi: formazione, sociale, teatro
Editore: Mondadori
Anno: 2004
Pagine: 66
Un intoppo ai limiti della galassia

R

E. Keret

Un intoppo ai limiti della galassia

È un libro consigliato, malinconico, sorprendente, suggestivo
Generi: racconto, sociale
Editore: Feltrinelli
Anno: 2019
Pagine: 182
Traduzione: Alessandra Shomroni
Galápagos

R

K. Vonnegut

Galápagos

È un libro accattivante, acuto, brillante, consigliato, graffiante, ingegnoso, ironico, satirico
Generi: distopico, fantascienza, romanzo, satira
Editore: Bompiani
Anno: 2015
Pagine: 319
Traduzione: Riccardo Mainardi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *