Micro recensione

D. Pennac

Grazie

Un artista, premiato per l’insieme della sua opera, viene invitato a tenere un discorso di ringraziamento. Il problema è che non sa assolutamente da che parte partire. Monologo esilarante che riflette sul “genere del ringraziamento” smontandolo pezzo per pezzo e arrivando alla conclusione più assurda. Geniale.
È un libro comico, divertente, esilarante, geniale, graffiante, imperdibile, straniero

Generi: autobiografia, comico, teatro
Editore: Feltrinelli
Anno: 2004
Pagine: 68

— Attenzione! L'edizione citata non rappresenta nè un consiglio nè una segnalazione. È semplicemente l'edizione su cui ci si è basati per redigere la presente recensione. —
Copertina Grazie

Potrebbero interessarti:
Vajont: quelli del dopo

R

M. Corona

Vajont: quelli del dopo

È un libro amaro, documentato, drammatico, malinconico
Generi: dramma, politico, realismo, teatro
Editore: Mondadori
Anno: 2010
Pagine: 73
Nel segno dell’anguilla

R

P. Svensson

Nel segno dell’anguilla

È un libro affascinante, consigliato, documentato, interessante, introspettivo, sorprendente
Generi: autobiografia, memorie, natura, romanzo, saggio, scientifico
Editore: Guanda
Anno: 2020
Pagine: 281
Traduzione: Monica Corbetta
Ho sognato l’Ospedale

R

L. Romano

Ho sognato l’Ospedale

È un libro affascinante, evocativo, introspettivo, onirico, particolare
Generi: autobiografia, racconto
Editore: il melangolo
Anno: 1995
Pagine: 79
Il pane perduto

R

E. Bruck

Il pane perduto

È un libro angosciante, duro, impegnato, intenso
Generi: autobiografia, guerra, memorie, Shoah, storico
Editore: La nave di Teseo
Anno: 2021
Pagine: 126
Pojana e i suoi fratelli

R

A. Pennacchi

Pojana e i suoi fratelli

È un libro duro, graffiante, provocatorio
Generi: sociale, teatro
Editore: people
Anno: 2020
Pagine: 140
Niente donne perfette, per favore. Lettere di profonda superficialità

R

J. Austen

Niente donne perfette, per favore. Lettere di profonda superficialità

È un libro affascinante, brillante, ironico
Generi: autobiografia, epistolare
Editore: L'Orma editore
Anno: 2020
Pagine: 61
Traduzione: Eusebio Trabucchi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *