Micro recensione

E. Hobsbawm

I banditi. Il banditismo sociale nell’età moderna

Basandosi sulla saggistica di studiosi di svariati Paesi, Hobsbawm si interroga sulla figura del bandito sociale (da Robin Hood a più moderni fuorilegge) compiendo un’attenta analisi politica, economica, religiosa e sociale del fenomeno. Una tesi esposta in modo chiaro attraverso una prosa lineare e ricca di esempi. Stimolante.
È un libro interessante, stimolante, straniero

Generi: politico, saggio, sociale
Editore: Einaudi
Anno: 1974
Pagine: 135
Traduzione: Eladia Rossetto



— Attenzione! L'edizione citata non rappresenta nè un consiglio nè una segnalazione. È semplicemente l'edizione su cui ci si è basati per redigere la presente recensione. —
Copertina I banditi. Il banditismo sociale nell’età moderna

Potrebbero interessarti:
La scomparsa di Majorana

R

L. Sciascia

La scomparsa di Majorana

È un libro documentato, interessante, riflessivo
Generi: biografia, cronaca, reportage, saggio
Editore: Adelphi
Anno: 2016
Pagine: 113
Allegro ma non troppo

R

C. M. Cipolla

Allegro ma non troppo

È un libro brillante, divertente, ironico, spassoso
Generi: saggio, satira, sociale
Editore: Il Mulino
Anno: 2020
Pagine: 83
La caccia allo Snualo

R

L. Carroll

La caccia allo Snualo

È un libro divertente, evocativo, ironico
Generi: avventura, poesia, satira, sociale
Editore: Barbès
Anno: 2008
Pagine: 97 (con testo a fronte)
Traduzione: Sara Donegà
Dante

R

A. Barbero

Dante

È un libro affascinante, brillante, documentato, impegnativo
Generi: biografia, saggio, storico
Editore: Editori Laterza
Anno: 2020
Pagine: 361
Storia di Iqbal

R

F. D'Adamo

Storia di Iqbal

È un libro coinvolgente, commovente, riflessivo, toccante
Generi: biografia, formazione, ragazzi, romanzo, sociale
Editore: Edizioni EL
Anno: 2001
Pagine: 155
Età: da 12 anni
Vendute!

R

Z. Muhsen

Vendute!

È un libro amaro, angosciante, commovente, crudo, drammatico
Generi: autobiografia, cronaca, sociale
Editore: Mondadori
Anno: 1994
Pagine: 305
Traduzione: Francesco Forti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *