Micro recensione

R. Bach

Nessun luogo è lontano

Richard Bach è l’uomo del volo, l’aviatore, il pilota acrobatico, il padre del gabbiano Jonathan Livingston. Il cielo è il suo spazio di ricerca, ciò che lo spinge sempre più su, che gli permette di dialogare con gli uccelli che solcano le nubi; sono loro che ancora dopo tanti anni gli ricordano che c’è sempre un’altra prospettiva da cui osservare il mondo. Un racconto brevissimo ma ricco di suggestioni, di spunti di riflessione, di dolcezza. Uno stile semplice che fa respirare più profondamente. Toccante.
È un libro commovente, evocativo, riflessivo, straniero, suggestivo, toccante

Generi: filosofico, formazione, racconto
Editore:  BUR
Anno: 1985
Pagine: 45, ill.
Traduzione: Pier Francesco Paolini
Illustrazioni: Ron Wegen



— Attenzione! L’edizione citata non rappresenta né un consiglio né una segnalazione. È semplicemente l’edizione su cui ci si è basati per redigere la presente recensione. —
Copertina Nessun luogo è lontano

Potrebbero interessarti:
Il volo di Osvaldo

R

T. Baas

Il volo di Osvaldo

È un libro commovente, delicato, educativo, toccante
Generi: albo illustrato, avventura, bambini, formazione
Editore: Edizioni Clichy
Anno: 2017
Pagine: Senza paginazione, ill.
Traduzione: Tommaso Guerrieri
Illustrazioni: Thomas Baas
Età: da 5 anni
Undici solitudini

R

R. Yates

Undici solitudini

È un libro amaro, angosciante, malinconico
Generi: racconto, realismo
Editore: Bompiani
Anno: 1965
Pagine: 159
Traduzione: Mariù Lucioni
Papà Gambalunga

R

J. Webster

Papà Gambalunga

È un libro affascinante, classico, interessante
Generi: epistolare, formazione, romanzo
Editore: DeAgostini
Anno: 2013
Pagine: 172, ill.
Traduzione: Paola Fontana
Illustrazioni: Jean Webster
Nelle terre selvagge

R

G. Paulsen

Nelle terre selvagge

È un libro accattivante, educativo, introspettivo, stimolante
Generi: avventura, formazione, natura, ragazzi, romanzo
Editore: Piemme
Anno: 2014
Pagine: 213
Traduzione: Paolo Antonio Livorati
Età: da 12 anni
Il racconto dell’ancella

R

M. Atwood

Il racconto dell’ancella

È un libro coinvolgente, consigliato, introspettivo, sorprendente, suggestivo
Generi: distopico, formazione, religione, romanzo
Editore: Ponte alle Grazie
Anno: 2018
Pagine: 398
Traduzione: Camillo Pennati
Anna

R

N. Ammaniti

Anna

È un libro amaro, angosciante, avvincente, coinvolgente, crudo, drammatico, intenso
Generi: distopico, formazione, romanzo
Editore: Einaudi
Anno: 2015
Pagine: 284

Una replica a “Nessun luogo è lontano”

  1. Antonio ha detto:

    questo libro ” Nessun luogo è lontano ” noi l’ abbiamo trovato in uno dei nostri frigo-libri. Beh, voi non sapete di sicuro cosa sono i frigo libri- sono vecchi frigoriferi da bar o da pasticceria ( per intenderci, quelli alti, coi gelati, i ghiaccioli o le torte ) che noi abbiamo riadattato a piccola libreria, sistemandovi dei ripiani e colmandoli di libri. Poi li abbiamo collocati nei parchi del paese, vicino alle panchine all’ ombra di piccoli alberi, nei parchi giochi accanto alle giostrine, a ridosso delle pensiline del tram, nella sala d’attesa di un ambulatorio di medico condotto. Chiunque è autorizzato a servirsene, prendere i volumi, portarseli a casa, innamorarsene tanto da non restituirli. Ma può anche portarne di propri, di non letti o riletti tante volte, o di argomenti non graditi. In mezzo a tanti, abbiamo trovato anche il libro di R.Bach. Qualcuno si era stancato di volare, oppure non ne aveva più voglia. Qualcun altro adesso può sfogliarne le pagine e prendere il volo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *