Micro recensione

Y. Mishima

Il mio amico Hitler

Berlino, 1934. Hitler vuole consolidare il suo potere, e per questo ha bisogno di allearsi con potenti industriali come Gustav Krupp, di eliminare gli oppositori, in particolare Gregor Strasser, e di liberarsi della zavorra, ovvero del suo più fedele “amico” Ernst Röhm, capo delle SA. Il 30 giugno, la notte dei lunghi coltelli, è alle porte. Incontri segreti e mezze parole, false promesse e prese di posizione vengono da personaggi infidi, burattinai, illusi o meschini che in una notte scriveranno la Storia. Affascinante.

È un libro affascinante, interessante, intrigante, straniero

Generi: dramma, politico, storico, teatro
Editore: Guanda
Anno: 1983
Pagine: 115
Traduzione: Lydia Origlia

— Attenzione! L’edizione citata non rappresenta né un consiglio né una segnalazione. È semplicemente l’edizione su cui ci si è basati per redigere la presente recensione. —
Copertina Il mio amico Hitler

Potrebbero interessarti:
Buon vento dell’Ovest

R

P. O'Brian

Buon vento dell’Ovest

È un libro affascinante, avvincente, sorprendente
Generi: avventura, guerra, romanzo, storico
Editore: Longanesi
Anno: 1997
Pagine: 350
Traduzione: Paola Merla
Le ore

R

M. Cunningham

Le ore

È un libro affascinante, drammatico, introspettivo, malinconico
Generi: biografia, formazione, romanzo, storico
Editore: Bompiani
Anno: 2003
Pagine: 169
Traduzione: Ivan Cotroneo
Le acque del Nord

R

I. McGuire

Le acque del Nord

È un libro angosciante, avvincente, crudo, intenso
Generi: avventura, romanzo, storico
Editore: Einaudi
Anno: 2018
Pagine: 278
Traduzione: Andrea Sirotti
Scritto sul corpo

R

A. Bennett

Scritto sul corpo

È un libro affascinante, amaro, intenso, introspettivo
Generi: autobiografia, esistenzialista, formazione, romanzo, storico
Editore: Adelphi
Anno: 2006
Pagine: 57
Traduzione:  Davide Tortorella
A voce alta

R

B. Schlink

A voce alta

È un libro coinvolgente, commovente, riflessivo, suggestivo
Generi: formazione, realismo, romanzo, Shoah, sociale, storico
Editore: Garzanti
Anno: 2009
Pagine: 180
Traduzione:  Rolando Zorzi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *