Micro recensione

G. Falcone

Cose di Cosa Nostra

Giovanni Falcone racconta l’organizzazione mafiosa con lo sguardo lucido di chi si impegna in primo luogo per comprenderla al fine di combatterla: la sua struttura gerarchizzata, la mentalità sempre più imprenditoriale, la necessità della violenza e dell’omicidio, le reti criminali internazionali, le fonti di profitto e l’amministrazione del potere. E, su tutto, la leggerezza dello Stato. Dalla scrittura agile e ricca d’esempi traspare la forza del magistrato. Per chi vuole capire.
È un libro acuto, consigliato, interessante, italiano, necessario

Generi: mafia, reportage, saggio
Editore: Rizzoli
Anno: 1992
Pagine: 171



— Attenzione! L’edizione citata non rappresenta né un consiglio né una segnalazione. È semplicemente l’edizione su cui ci si è basati per redigere la presente recensione. —
Copertina Cose di Cosa Nostra

Potrebbero interessarti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *