H. DE BALZAC, La borsa

Borsa, La Un giovane pittore di successo con l’animo incorrotto, una fanciulla dalle maniere compite e il volto angelico, un’anziana baronessa cui è rimasto solo il titolo e l’orgoglio, due vecchi riservati e accomodanti: questi i protagonisti di un delicato quadro amoroso nella Parigi di primo Ottocento. Un romantico racconto lungo, la timidezza di sentimenti liberi dalle nebbie del giudizio, una vicenda avvolta in descrizioni minuziose che raccontano più di quanto riesca a svelare il riserbo dei dialoghi. Cammeo.

Leggi tutto →

gennaio 5, 2018   Nessun commento

M. CUEVAS, Il postino dei messaggi in bottiglia

Postino dei messaggi in bottiglia, Il In riva al mare, in cima ad una piccola altura, vive un uomo senza nome. Ogni giorno fissa gli occhi sulle acque in attesa che un luccichio riveli la presenza di un messaggio in bottiglia. Allora lo recupera, lo legge e parte per recapitarlo al destinatario. Ogni volta spera, ma i messaggi non sono mai per lui, fino al giorno in cui… Una piccola storia di attesa e gratitudine, accompagnata da delicatissimi disegni a pastello che la rendono ancor più preziosa. Commovente.

Leggi tutto →

dicembre 17, 2017   Nessun commento

R. BACH, Nessun luogo è lontano

Nessun luogo è lontano Richard Bach è l’uomo del volo, l’aviatore, il pilota acrobatico, il padre del gabbiano Jonathan Livingston. Il cielo è il suo spazio di ricerca, ciò che lo spinge sempre più su, che gli permette di dialogare con gli uccelli che solcano le nubi; sono loro che ancora dopo tanti anni gli ricordano che c’è sempre un’altra prospettiva da cui osservare il mondo. Un racconto brevissimo ma ricco di suggestioni, di spunti di riflessione, di dolcezza. Uno stile semplice che fa respirare più profondamente. Toccante.

Leggi tutto →

novembre 10, 2017   1 commento

H. DE BALZAC, Papà Goriot

Papà Goriot Il denaro è il vero protagonista di questa vicenda fatta di avidità, lusso, meschinità, intrighi. Tutti sono ossessionati dall’idea di guadagnare di più: il giovane Rastignac vuole un posto nella società, la timida Victorine vuole riavere la propria eredità, il vecchio Goriot vuole garantire alla sue avide figlie tutto il lusso di cui non è capace, il losco Vautrin maneggia vite e destini per i suoi scopi… Ognuno è inserito nel perfetto carosello balzacchiano di vite intrecciate ad arte, in cui si muove un’umanità varia e attualissima. Capolavoro.

Leggi tutto →

giugno 23, 2017   Nessun commento

F. CAMON, Un altare per la madre

Altare per la madre, Un Che cos’è la morte? Come può accettarla chi resta? E che cosa rimane dopo la morte di una madre? Ferdinando Camon perde la sua, pilastro silenzioso, presenza inosservata ma salda, contadina semplice e silenziosa. Ora la vede meglio: negli occhi del fratello, così simile a lei; nelle parole dello straniero che racconta episodi dimenticati; nel lavoro folle del padre che vuole costruirle un altare. Un romanzo appassionato, umile, in cui trabocca il desiderio di capire e di far capire. Una scrittura intensa e schietta, come la campagna veneta. Potente.

Leggi tutto →

maggio 19, 2017   1 commento

D. GROSSMAN, L’abbraccio

Abbraccio, L' «Non voglio che al mondo ci sia soltanto uno come me» protesta Ben con la sua mamma, che gli ha appena detto che lui è unico e speciale. «Perché no?» si stupisce lei. «Perché così sono solo!» Un pomeriggio con la mamma, un disegno sulla sabbia, una fila di formiche per comprendere che un abbraccio può essere il modo migliore per ascoltare il cuore altrui e non sentirsi più soli. Delicato e commovente.

Leggi tutto →

Categorie: bambini, fiaba, formazione

febbraio 25, 2017   Nessun commento

L. SEPÚLVEDA, Storia di una lumaca che scoprì l’importanza della lentezza

Storia della lumaca che imparò l'importanza della lentezza La colonia di lumache che abita il Paese del Dente di Leone, vive tranquilla e abitudinaria sotto la pianta del calicanto. Tra loro, però, c’è una compagna curiosa di sapere: perché nessuna di loro ha un nome ma si chiamano tutte “lumaca”? Perché sono così lente? Che cosa c’è al di là del prato? Domande scomode che la metteranno in marcia verso l’ignoto alla scoperta del mondo e di se stessa, dell’importanza della lenta memoria e della pacata saggezza, alla ricerca del coraggio e della salvezza. Commovente.

Leggi tutto →

febbraio 18, 2017   Nessun commento