E. M. DELAFIELD, Diario di una lady di provincia

Un diario scritto tra il 1929 e il 1930, dove l’unico evento che accade è la semplice, quotidiana vita. La protagonista vive nella provincia inglese piatta e contegnosa, in cui deve incanalare il proprio spirito, talvolta pigro talvolta esuberante, dentro meccanismi sociali precostituiti e adattati all’assonnata campagna: la cura della casa e della prole, l’Associazione femminile, il Club del libro, le visite ai vicini, le feste in giardino, le piccole malignità tra donne. Leggero, arguto, sempre sul filo tra ironia e frustrazione. Divertente.

Leggi tutto →

gennaio 11, 2019   Nessun commento

F. DOSTOEVSKIJ, Delitto e castigo

Gli uomini non sono tutti uguali: ci sono i “Napoleoni”, a cui è concesso anche il crimine più efferato, e ci sono gli altri, il “materiale”, buoni solo a lavorare e procreare. Ne è convinto Raskòlnikov, che per provarlo e provare a se stesso di non essere uno qualunque, imbraccia l’ascia e uccide. Ecco il delitto. Ma subito dopo, il castigo: un angoscioso, crudele castigo che frantumerà l’animo e le convinzioni di un arrogante. La lenta agonia della coscienza in una Russia torrida e polverosa. Personaggi femminili indimenticabili.

Leggi tutto →

gennaio 4, 2019   Nessun commento

D. ADAMS, Ristorante al termine dell’Universo

Continua il periodo nero di Arthur Dent, ramingo per lo spazio: a bordo di una nave spaziale che funziona ad Improbabilità, insieme al presidente delle galassie e le sue due teste, un autostoppista di Betelgeuse, un robot depresso e l’ultima donna sopravvissuta alla distruzione della Terra, è alla ricerca della domanda fondamentale sulla vita, l’Universo e tutto quanto la cui risposta è 42. Un romanzo fantascientifico fatto di trovate esilaranti e mozzafiato e di un’ironia e un cinismo insieme rozzi e sofisticati. Geniale.

Leggi tutto →

maggio 25, 2018   Nessun commento

H. HESSE, L’uomo con molti libri

Un uomo che cerca la vita nei libri e la scopre infine tra le braccia di una prostituta; due francescani così diversi da non sembrare nemmeno fratelli; un povero demente assurto a messia e costretto ad immolarsi; un vecchio frate narratore che per la prima volta delude il suo pubblico; due giovani di belle speranze in viaggio per scoprire bellezze e illusioni; la lotta dell’artista tra la lenta follia e il desiderio di immortalità. Sei racconti in cui tutto si rivela diverso da ciò che appare, dove la malinconia si cela sempre dietro l’incanto. Per riflettere.

Leggi tutto →

maggio 18, 2018   Nessun commento

S. CREECH, Il solito, normalissimo caos

Solito, normalissimo caos, Il Mary Lou è una tipica tredicenne con una famiglia davvero atipica: un padre sulle nuvole, una madre severa, una sorella maggiore dispotica e tre fratellini pestiferi. E se a tutto ciò si aggiunge un cugino taciturno che nasconde un segreto sconvolgente e la scoperta della prima vera cotta, l’estate di Mary Lou si prospetta assai movimentata. Un romanzo in forma di diario che racconta l’importanza di mettersi nei panni degli altri per conoscere se stessi. Godibile.

Leggi tutto →

aprile 7, 2018   Nessun commento

A. BENNETT, Scritto sul corpo

Scritto sul corpo

Leeds, Inghilterra anni ’50. Un giovanissimo Alan Bennett studia il proprio corpo adolescente alla ricerca di un indizio di pubertà, confrontandolo con quello già maturo dei compagni. Il marchio dell’eterna infanzia si stampa su di lui come una condanna, portandolo ad interrogarsi di continuo su se stesso, la propria sessualità, il proprio posto nel mondo. Una riflessione sul rapporto tra fisico e mente, la scoperta dell’omosessualità raccontata con l’umorismo carico di amarezza tipico dell’autore. Breve e intenso.

Leggi tutto →

aprile 6, 2018   Nessun commento

R. DAHL, Due racconti

Due racconti Due racconti, anzi, due fiabe, con tanto di re, bellissime principesse, cacce, intrighi e giovani garzoni dall’improvvisa fortuna. Ciò che ne fa racconti per adulti, è il senso nascosto dietro ogni vicenda: quando la bruttezza diventa più desiderabile della bellezza? Perché il desiderio di ciò che è proibito scompare se cade il divieto? Come può un nuovo potere cambiare la natura stessa di una persona? Fino a dove ci si può spingere per proteggere se stessi? Sagacia e umorismo invitano a ciniche riflessioni. Arguto.

Leggi tutto →

febbraio 24, 2018   Nessun commento