S. VINCI, Stanza 411

Stanza 411 Una donna in una stanza d’albergo, alla ricerca di qualcosa, tenerezza, violenza, amore, forse. Un uomo difficile, volubile, un amante. Una relazione nata quasi per caso, fra treni, motel, attimi rubati, silenzi e sigarette. Libertà e legami, fughe e incontri, amore e crudeltà. Un romanzo dall’andamento instabile come le emozioni della protagonista, che viaggiano sull’onda della passione, del desiderio, della paura. Una scrittura intimista e spezzata che racconta le possibilità del sentimento. Particolare.

Leggi tutto →

Categorie: epistolare, romanzo, rosa

luglio 14, 2017   Nessun commento

M. DURAS, Il rapimento di Lol V. Stein

Rapimento di Lol V. Stein, Il Nessuno è ancora riuscito a decifrare Lol V. Stein: per la gente è dolore, perché abbandonata dal fidanzato durante un ballo pubblico; per l’amica d’infanzia è vuoto, assenza di emozione; per il marito è fragilità e ordine; per il suo amante è carne, sangue e rapimento. E forse Lol è tutto questo: un’attonita ricerca di passione in un animo svuotato dal dolore. Un romanzo risucchiante, che stordisce con rapide svolte stilistico-narrative, una prosa densa e dialoghi appena accennati che rivelano abissi di coscienza. Particolare e intenso.

Leggi tutto →

Categorie: formazione, romanzo

aprile 21, 2017   Nessun commento

M. TWAIN, Un delitto, un mistero e un matrimonio

delitto-un-mistero-e-un-matrimonio-un Questa storia parla esattamente di ciò che promette il titolo: un delitto, un mistero e un matrimonio. O, meglio, di un imminente matrimonio sospeso a causa di un uomo misterioso e di troppa avidità che portano ad un delitto e finalmente a un matrimonio. Il racconto, pur sviluppato su una trama scarna che è quasi un abbozzo, è ricco di false piste e tranelli, in cui l’innocenza (in ogni sua accezione) viene maltrattata con umorismo malvagio. Affascinante.

Leggi tutto →

dicembre 30, 2016   Nessun commento

E. BRIZZI, Jack Frusciante è uscito dal gruppo

jack-frusciante-e-uscito-dal-gruppo-1 Alex ha diciassette anni, una famiglia medio borghese che non lo capisce, un rendimento mediocre a scuola e la testa piena di idee abbozzate, letture, musica e film mescolati come in un grande calderone. Poi incontra Adelaide, fantastica e diversa, che ha già fissato degli obiettivi di vita e che lo ascolta senza giudicare. Questo romanzo breve divenuto emblema di una generazione racconta la corsa verso la maturità, in un percorso accidentato fatto di cadute e ostacoli, scritto nel gergo giovanile degli anni Novanta. Particolare.

Leggi tutto →

novembre 5, 2016   Nessun commento

M. KOVAČ, La città nello specchio

Città nello specchio, La Mirko Kovač racconta la propria infanzia nella Jugoslavia socialista, mettendo a nudo i segreti della sua famiglia: la storia di nonni, zii e zie, le fughe, i disconoscimenti, le vergogne, le intimità, le fragilità dei genitori, i suoi stessi insuccessi ed errori, il tutto senza filtri, senza censure. Il flusso di coscienza accompagna il lettore attraverso il labirinto caotico dei ricordi e delle visioni, scevri da qualunque tipo di nostalgia o malinconia. Particolarissimo.

Leggi tutto →

dicembre 5, 2014   1 commento

J. LENGOLD, Il mago della fiera

Mago della fiera, Il Tredici racconti mettono a nudo ossessioni domestiche, fantasie erotiche, crisi matrimoniali e frustrazioni accomunate dalla paura dell’abbandono e del rifiuto. La personalità forte dell’autrice traspare dalla scrittura affannosa e carica di amarezza, alla disordinata ricerca di un punto fermo. Particolare.

Leggi tutto →

Categorie: racconto

marzo 7, 2014   Nessun commento