G. BERTO, Il cielo è rosso

Cielo è rosso, Il Aprile 1944. Treviso trattiene il fiato al suono dell’allarme antiaereo che rompe il silenzio della notte. Le bombe cadono, distruggono centinaia di edifici, migliaia di vite. Tra le macerie, in mezzo ai morti, nell’indifferenza del dolore, quattro ragazzi cercano di imparare a vivere, rubando, prostituendosi, scoprendo la complessità dell’amore e la dolcezza del calore umano. Un romanzo struggente, amaro e forte, che racconta senza artifici le miserie della guerra. Splendide descrizioni. Magistrale.

Leggi tutto →

settembre 22, 2017   Nessun commento

PH. ROTH, Nemesi

Nemesi Estate 1944, Newark, USA. Mentre i giovani abili sono impegnati a combattere in Europa, Bucky Cantor, ventitreenne fortemente miope ma dal fisico allenato e vigoroso, lavora come animatore del campo giochi estivo della scuola locale. Alla perenne ricerca della perfezione e incline al senso di colpa, Bucky deve fronteggiare un’ondata di poliomielite che miete vittime anche tra i suoi ragazzi, ponendolo di fronte a scelte di cui potrà solo pentirsi. Stile e struttura sono magistrali, i personaggi creati ad arte, le vicende coinvolgenti, le atmosfere asfissianti. Capolavoro.

Leggi tutto →

gennaio 13, 2017   Nessun commento

A. KRISTOF, Trilogia della città di K.

Trilogia della città di K Durante la guerra due gemelli vengono spediti in un paese di frontiera e affidati ad una vecchia avara e crudele. Lì devono imparare a vivere la loro infanzia sempre sul filo del rasoio, circondati da violenza e povertà, sforzandosi in ogni modo di non provare più dolore né amore. Un romanzo teso e inquietante nella sua fredda descrizione di avvenimenti traumatici, che portano al totale squilibrio della realtà. Scritto magistralmente.

Leggi tutto →

settembre 5, 2014   1 commento