J. STEINBECK, Furore

Furore Nell’America degli anni ‘30, il crollo dell’economia e una grave siccità colpiscono gli stati agricoli dell’est, spingendo i mezzadri, espropriati e affamati, a cercare lavoro negli stati dell’Ovest. Caricati i pochi averi su un catorcio di fortuna, anche la famiglia Joad parte verso il miraggio di una California ricca dove ricominciare. Attorno a loro, però, si assiepano migliaia di migranti come loro costretti alle azioni più turpi per poter mangiare, sfruttati nella loro disperazione, odiati e temuti. Il romanzo che ha saputo narrare la Grande Depressione in tutta la sua indifferente e bieca ferocia. Capolavoro.

Leggi tutto →

gennaio 12, 2018   Nessun commento

J. AUSTEN, Persuasione

Persuasione Otto anni sono passati da quando Anne si è lasciata persuadere a rifiutare la proposta di Frederick; otto anni in bilico tra rassegnazione e speranza. Ora che lui si ripresenta, ricco e indifferente, ogni cosa sembra perduta, compresa la giovinezza. Giocato sul filo dell’interpretazione di sentimenti e sensazioni, è graffiante nell’analisi dei personaggi, ben delineati sullo sfondo storico delle guerre napoleoniche. Grande.

Leggi tutto →

novembre 8, 2013   Nessun commento