G. BERTO, Il cielo è rosso

Cielo è rosso, Il Aprile 1944. Treviso trattiene il fiato al suono dell’allarme antiaereo che rompe il silenzio della notte. Le bombe cadono, distruggono centinaia di edifici, migliaia di vite. Tra le macerie, in mezzo ai morti, nell’indifferenza del dolore, quattro ragazzi cercano di imparare a vivere, rubando, prostituendosi, scoprendo la complessità dell’amore e la dolcezza del calore umano. Un romanzo struggente, amaro e forte, che racconta senza artifici le miserie della guerra. Splendide descrizioni. Magistrale.

Leggi tutto →

settembre 22, 2017   Nessun commento

VERCORS, Il silenzio del mare

Silenzio del mare, Il 1940, la Germania invade la Francia. Un uomo e sua nipote sono costretti ad ospitare l’ufficiale Werner von Ebrennac, colto, educato, amante della musica ma pur sempre nemico. Ogni sera, nel salotto, la voce gentile e cadenzata del giovane risuona nell’ostinato silenzio dei suoi ospiti senza mai riuscire ad abbattere quell’ultima, eroica difesa. Un racconto malinconico e triste, che sa esprimere la delicatezza dell’attesa e il crudele sbocciare di sentimenti intempestivi. Forte e commovente.

Leggi tutto →

marzo 11, 2016   Nessun commento