A. BARICCO, Tre volte all’alba

Tre volte all'alba

Tre storie diverse, di tre incontri diversi, tra due persone diverse, in tre albe diverse. Eppure, in un certo senso, la stessa storia, dello stesso incontro, tra le stesse due persone, nella stessa alba. Un libro strano, un modo alternativo e non sempre lineare di riflettere sui temi del cambiamento, del significato di ogni giorno, delle relazioni umane. Una scrittura arzigogolata e mai fluida, che procede a singhiozzo perdendo, così, di forza e profondità. Non il migliore testo di Baricco. Faticoso.

Leggi tutto →

maggio 20, 2016   Nessun commento

S. CASATI MODIGNANI, Palazzo Sogliano

Palazzo Sogliano Il capo di una delle più importanti famiglie di corallari di Torre del Greco muore improvvisamente lasciando madre, moglie e figli, ma soprattutto un’attività e una reputazione che l’avevano reso famoso in tutto il mondo. Con la sua scomparsa vengono alla luce storie e segreti che cambieranno la vita di molti. Un racconto piatto, senza sfumature o introspezione, privo di emozioni, con personaggi scialbi e sbozzati e dialoghi freddi e falsi. Non c’è analisi o studio dei caratteri, solo un accumularsi di aneddoti. Inconsistente e faticoso.

Leggi tutto →

febbraio 13, 2015   3 commenti