A. MERINI, Il tormento delle figure

Tormento delle figure, Il 2 Alda Merini, la poetessa tormentata, la donna dello scandalo e della pazzia, racconta senza falso pudore le sue esperienze amorose e i numerosi amanti: prose brevissime che sono inni all’amore carnale, come bisogno dell’altro per vivere con se stessi, ma anche all’amore platonico, spirituale, che travolge fino al limite, che coinvolge anche i sensi. Una scrittura che riflette la vita in bilico della Merini: scandalosa, profonda, cruda, vera, viva, complessa, sensuale, erotica, violenta, autodistruttiva. Intenso.

Leggi tutto →

luglio 1, 2016   Nessun commento

I. CALVINO, Le città invisibili

Le città invisibili Il potente Kublai Kan ascolta sempre volentieri Marco Polo quando, al ritorno dai suoi viaggi, racconta le meraviglie viste: città dagli esotici nomi di donna, costruite nelle più svariate fogge, fondate su incredibili commerci, intessute sui fili colorati delle relazioni, edificate su cumuli di spazzatura o su sottili colonne… Un viaggio all’interno della mente umana attraverso le mille sfaccettature urbane, un canto d’amore alle città, malinconico e multiforme, fatto di piccole istantanee della viva molteplicità delle genti. Imprescindibile.

Leggi tutto →

febbraio 6, 2015   Nessun commento

É.-E. SCHMITT , Oscar e la dama in rosa

Oscar e la dama in rosa Oscar ha dieci anni e sta morendo. I suoi genitori non vogliono ammetterlo, solo Nonna Rosa, la vecchia volontaria dell’ospedale, lo ascolta e gli suggerisce l’ultimo gioco: vivere dieci anni ogni giorno e raccontare questa vita a Dio. È così che Oscar riesce a diventare vecchio e saggio. Parole semplici senza patetismi inutili guidano con dolcezza il lettore in una vicenda triste dalle implicazioni profondissime. Eccezionale.

Leggi tutto →

Categorie: formazione, romanzo

maggio 2, 2014   Nessun commento

J. JOYCE, Gente di Dublino

Gente di Dublino Quindici racconti accompagnano il lettore attraverso le vie della Dublino di inizio Novecento, descritte con una precisione da cartina stradale. Dall’infanzia, alla giovinezza, ai primi amori, alla maturità fino alla vecchiaia, Joyce coglie i suoi concittadini solo per un istante, mettendone a nudo le convinzioni, gli sbagli, le scelte, la fede. Una scrittura concreta che segue l’andamento instabile delle coscienze di ciascuno. Eccezionale.

Leggi tutto →

Categorie: racconto, realismo

marzo 28, 2014   Nessun commento

L. PIRANDELLO, Uno, nessuno e centomila

Uno nessuno e centomila La fortuita scoperta di avere il naso pendente schiaccia la vita di Vitangelo Moscarda sotto una valanga di interrogativi: chi è lui per gli altri? Come risulta la sua immagine vista da occhi diversi? Quanti se stesso esistono? La realtà, allora, non è la stessa per tutti? Il tema della maschera esteriore è qui portato alle estreme conseguenze della pazzia (o risveglio?) in un lungo monologo interiore. Per riflettere.

Leggi tutto →

novembre 7, 2013   Nessun commento

F. TOZZI, Giovani

Giovani Ventuno racconti in cui una disperata e straziante richiesta di aiuto viene da personaggi incapaci di relazionarsi con il mondo e con il prossimo, intrappolati in un’apatia che fa di loro burattini in mano alla vita e animali in trappola. Stracci di vite drammatiche e angoscianti ritagliate in una dimensione in cui anche la giovinezza è vista come una malattia incurabile. Eccezionale.

Leggi tutto →

Categorie: racconto, realismo

novembre 6, 2013   Nessun commento