H. DE BALZAC, La borsa

Borsa, La Un giovane pittore di successo con l’animo incorrotto, una fanciulla dalle maniere compite e il volto angelico, un’anziana baronessa cui è rimasto solo il titolo e l’orgoglio, due vecchi riservati e accomodanti: questi i protagonisti di un delicato quadro amoroso nella Parigi di primo Ottocento. Un romantico racconto lungo, la timidezza di sentimenti liberi dalle nebbie del giudizio, una vicenda avvolta in descrizioni minuziose che raccontano più di quanto riesca a svelare il riserbo dei dialoghi. Cammeo.

Leggi tutto →

gennaio 5, 2018   Nessun commento

L. M. ALCOTT, Piccole donne

Piccole donne La civettuola Meg, la caparbia Jo, la riservata Beth, la capricciosa Amy sono le quattro sorelle March che, seppur diversissime, sono forti solo insieme. Problemi economici attanagliano la famiglia e la guerra di secessione arruola il padre, mentre mille difficoltà e sorprese si prospettano davanti alle ragazze. Ma che si tratti di lavoro, amicizia, amore o sofferenza ognuna imparerà ad essere il sostegno delle altre. Un classico senza tempo, un romanzo di crescita che offre ai lettori un’intera filosofia di vita. Sempre emozionante.

Leggi tutto →

aprile 28, 2017   Nessun commento

D. GROSSMAN, L’abbraccio

Abbraccio, L' «Non voglio che al mondo ci sia soltanto uno come me» protesta Ben con la sua mamma, che gli ha appena detto che lui è unico e speciale. «Perché no?» si stupisce lei. «Perché così sono solo!» Un pomeriggio con la mamma, un disegno sulla sabbia, una fila di formiche per comprendere che un abbraccio può essere il modo migliore per ascoltare il cuore altrui e non sentirsi più soli. Delicato e commovente.

Leggi tutto →

Categorie: bambini, fiaba, formazione

febbraio 25, 2017   Nessun commento

L. MALLE, Arrivederci ragazzi

Arrivederci ragazzi È il 1944 nella Francia occupata dai nazisti. Julien, di ricca famiglia borghese, vive in un collegio cattolico dove la guerra giunge come un’eco remota. Un giorno, però, arriva Jean, bravo a scuola, gentile e con un terribile segreto. L’amicizia tra loro nasce piano piano, sempre più salda, mentre l’orrore della persecuzione razziale si fa largo nella quieta vita di collegio. Un romanzo che racconta con efficacia il brusco passaggio alla vita adulta. Commovente.

Leggi tutto →

gennaio 28, 2017   1 commento

M. RIGONI STERN, Inverni lontani

Inverni lontani È ormai vecchio, il sergente Mario. Così tanto gli si è accumulato sulle sue spalle e gli ha scavato dentro. Sulle sue montagne, ora, guarda la neve dell’inverno scendere e coprire ogni cosa. Ma arriva come una primavera per i ricordi: le fredde giornate dell’infanzia, tra voli sugli sci e letture accanto alla stufa; i gelidi giorni in Russia, con la paura del gelo e dei nemici; la cura dei preparativi per le nevicate del dopoguerra. Un libro di memorie, di malinconia, di vita, di natura. Il racconto dell’inverno.

Leggi tutto →

gennaio 20, 2017   1 commento

P. FESTA CAMPANILE, Per amore, solo per amore

per-amore-solo-per-amore Giuseppe è bellissimo, amante del sesso e del lavoro paziente sul legno. Ammirato e desiderato, si lascia cullare da sorrisi ammiccanti, caviglie intraviste, seni accennati, occhi scuri. La sua vita da scapolo, però, si arrende a Maria, caparbia, altera, esile e immensa. Tutta la sua sensualità trova compimento in lei, mai toccata e mai avuta, e in quel figlio del mistero. Storia di un amore molto umano che si scontra con qualcosa di troppo segreto da poter comprendere; sguardo diverso nel cuore di un personaggio spesso dimenticato; acrobazia tra l’innovativo e il canonico. Interessante.

Leggi tutto →

dicembre 25, 2016   Nessun commento

I. OGAWA, La cena degli addii

Cena degli addii, La Il cibo crea legami, si fa collante o addirittura cardine delle relazioni. La soddisfazione di preparare piatti ben equilibrati, il piacere di gustarli con la persona amata, la gioia di riconoscere un sapore, un odore dopo tanti anni: questi gli ingredienti principali dei sette racconti che ci portano in Giappone e nell’intimo dei protagonisti passando per le loro papille gustative. Una scrittura sobria e piana, storie velate di malinconia in cui sogni e ricordi affiorano da ciotole fumanti. Delicato.

Leggi tutto →

agosto 26, 2016   Nessun commento