J. STEINBECK, Furore

Furore Nell’America degli anni ‘30, il crollo dell’economia e una grave siccità colpiscono gli stati agricoli dell’est, spingendo i mezzadri, espropriati e affamati, a cercare lavoro negli stati dell’Ovest. Caricati i pochi averi su un catorcio di fortuna, anche la famiglia Joad parte verso il miraggio di una California ricca dove ricominciare. Attorno a loro, però, si assiepano migliaia di migranti come loro costretti alle azioni più turpi per poter mangiare, sfruttati nella loro disperazione, odiati e temuti. Il romanzo che ha saputo narrare la Grande Depressione in tutta la sua indifferente e bieca ferocia. Capolavoro.

Leggi tutto →

gennaio 12, 2018   Nessun commento

H. DE BALZAC, Papà Goriot

Papà Goriot Il denaro è il vero protagonista di questa vicenda fatta di avidità, lusso, meschinità, intrighi. Tutti sono ossessionati dall’idea di guadagnare di più: il giovane Rastignac vuole un posto nella società, la timida Victorine vuole riavere la propria eredità, il vecchio Goriot vuole garantire alla sue avide figlie tutto il lusso di cui non è capace, il losco Vautrin maneggia vite e destini per i suoi scopi… Ognuno è inserito nel perfetto carosello balzacchiano di vite intrecciate ad arte, in cui si muove un’umanità varia e attualissima. Capolavoro.

Leggi tutto →

giugno 23, 2017   Nessun commento

H. DE BALZAC, Eugénie Grandet

Eugénie Grandet La vita della famiglia Grandet ruota intorno all’avarizia calcolatrice di papà Grandet, bottaio arricchito e speculatore. A ventitré anni Eugénie non ha mai conosciuto il mondo, vivendo da reclusa in una purezza religiosa quasi infantile; è pronta per accasarsi, ma le astuzie e i maneggi del padre le negano l’unica gioia che abbia mai sperimentato: l’amore. Il racconto di un’ossessione diffusa, di una lotta inutile e del declino di una passione salda, discioltasi nell’acido della disillusione. Capolavoro.

Leggi tutto →

Categorie: formazione, romanzo

maggio 6, 2017   Nessun commento

T. MANN, Tonio Kröger

Tonio Kröger «Ma cos’è l’artista?» è la domanda disperata di Tonio Kröger, che fin da ragazzo ha affrontato i demoni della poesia: è colui che si lascia avvolgere dalle fredde e artificiose esigenze dell’arte, che si fa trascinare nel vortice delle passioni continuando però a sentirle lontane e vuote, alla ricerca di qualcosa di più semplice, vivo, superficiale e “borghese”, in cui gli sembra di riconoscere la vera felicità. Un romanzo breve che si fa grido e tormento, nostalgia e rimpianto, gioia e condanna. Capolavoro.

Leggi tutto →

marzo 17, 2017   Nessun commento

M. YOURCENAR, Memorie di Adriano

Memorie di Adriano Chi fu davvero l’imperatore Adriano? Un saggio? Un filosofo? Un pacificatore? Un vizioso? O semplicemente un uomo? In una lettera a Marco Aurelio, Adriano ormai vecchio racconta se stesso, tentando di tirare le fila di un’esistenza intera fatta di personali conquiste, di scoperte, di amori difficili e folli, di responsabilità, di ricerca di ciò che sta oltre l’umano. Un romanzo storico d’eccezione, rifinito al dettaglio; la storia di un uomo e delle sue contraddizioni, specchio di un’epoca. Capolavoro.

Leggi tutto →

marzo 10, 2017   Nessun commento

PH. ROTH, Nemesi

Nemesi Estate 1944, Newark, USA. Mentre i giovani abili sono impegnati a combattere in Europa, Bucky Cantor, ventitreenne fortemente miope ma dal fisico allenato e vigoroso, lavora come animatore del campo giochi estivo della scuola locale. Alla perenne ricerca della perfezione e incline al senso di colpa, Bucky deve fronteggiare un’ondata di poliomielite che miete vittime anche tra i suoi ragazzi, ponendolo di fronte a scelte di cui potrà solo pentirsi. Stile e struttura sono magistrali, i personaggi creati ad arte, le vicende coinvolgenti, le atmosfere asfissianti. Capolavoro.

Leggi tutto →

gennaio 13, 2017   Nessun commento