A. BENNETT, Scritto sul corpo

Scritto sul corpo

Leeds, Inghilterra anni ’50. Un giovanissimo Alan Bennett studia il proprio corpo adolescente alla ricerca di un indizio di pubertà, confrontandolo con quello già maturo dei compagni. Il marchio dell’eterna infanzia si stampa su di lui come una condanna, portandolo ad interrogarsi di continuo su se stesso, la propria sessualità, il proprio posto nel mondo. Una riflessione sul rapporto tra fisico e mente, la scoperta dell’omosessualità raccontata con l’umorismo carico di amarezza tipico dell’autore. Breve e intenso.

Leggi tutto →

aprile 6, 2018   Nessun commento

R. DAHL, Due racconti

Due racconti Due racconti, anzi, due fiabe, con tanto di re, bellissime principesse, cacce, intrighi e giovani garzoni dall’improvvisa fortuna. Ciò che ne fa racconti per adulti, è il senso nascosto dietro ogni vicenda: quando la bruttezza diventa più desiderabile della bellezza? Perché il desiderio di ciò che è proibito scompare se cade il divieto? Come può un nuovo potere cambiare la natura stessa di una persona? Fino a dove ci si può spingere per proteggere se stessi? Sagacia e umorismo invitano a ciniche riflessioni. Arguto.

Leggi tutto →

febbraio 24, 2018   1 commento

I. BRODSKIJ, Poesie di Natale

Poesie di Natale Il Natale è sempre un periodo di riflessioni: si tirano le somme, si pensa al prossimo, ci si rivolge al futuro. Non così per Brodskij che dal 1962 al 1995 compone 18 poesie per altrettanti Natali: dapprima a prevalere sono la solitudine e una «malinconia indicibile», una sfiducia verso la terra e le persone e tanta stanchezza. Poi però la magia del presepe e la luce della speranza si fanno spazio ad illuminare splendidi versi. Una raccolta che sa di vita, di amarezza, di mistero e di neve. Forte e delicato.

Leggi tutto →

dicembre 22, 2017   Nessun commento

G. BERTO, Il cielo è rosso

Cielo è rosso, Il Aprile 1944. Treviso trattiene il fiato al suono dell’allarme antiaereo che rompe il silenzio della notte. Le bombe cadono, distruggono centinaia di edifici, migliaia di vite. Tra le macerie, in mezzo ai morti, nell’indifferenza del dolore, quattro ragazzi cercano di imparare a vivere, rubando, prostituendosi, scoprendo la complessità dell’amore e la dolcezza del calore umano. Un romanzo struggente, amaro e forte, che racconta senza artifici le miserie della guerra. Splendide descrizioni. Magistrale.

Leggi tutto →

settembre 22, 2017   Nessun commento

H. DE BALZAC, Papà Goriot

Papà Goriot Il denaro è il vero protagonista di questa vicenda fatta di avidità, lusso, meschinità, intrighi. Tutti sono ossessionati dall’idea di guadagnare di più: il giovane Rastignac vuole un posto nella società, la timida Victorine vuole riavere la propria eredità, il vecchio Goriot vuole garantire alla sue avide figlie tutto il lusso di cui non è capace, il losco Vautrin maneggia vite e destini per i suoi scopi… Ognuno è inserito nel perfetto carosello balzacchiano di vite intrecciate ad arte, in cui si muove un’umanità varia e attualissima. Capolavoro.

Leggi tutto →

giugno 23, 2017   Nessun commento

, Questa pelle è pulita. Diario di uno straniero in carcere

Questa pelle è pulita M. è senegalese, vende libri per le strade per conto di Terre di mezzo. Un pomeriggio di febbraio avvicina una ragazza per proporle un acquisto. Poco dopo la polizia lo arresta e lo chiude in carcere. L’accusa è di violenza sessuale, ma M. si dichiara innocente. Questo è il diario di un uomo privato della parola, della libertà, della giustizia, torturato dai secondini per la sua pelle e per un reato che non ha commesso. Una testimonianza coraggiosa, scritta in un italiano stentato che ha la forza della denuncia. Difficile.

Leggi tutto →

giugno 11, 2017   Nessun commento

W. SHAKESPEARE, La bisbetica domata

Bisbetica domata, La Caterina è indisponente, arrogante, caparbia mentre sua sorella Bianca è dolce, remissiva, amata. La minore ha numerosi pretendenti, che però non potranno averla a meno che Caterina non si sposi, cosa che pare impossibile a tutti tranne che a Petruccio, nobiluomo spregiudicato, furbo, tenace, che sarà infine in grado di domare la bisbetica. Una commedia della beffa e della finzione, il racconto del ruolo della donna nei confronti dell’uomo e del suo potere, un grido soffocato. Divertente ma amaro.

Leggi tutto →

marzo 24, 2017   Nessun commento