- W. Golding

Il ragazzo dai capelli biondi si calò giù per l’ultimo tratto di roccia e cominciò a farsi strada verso la laguna. Benché si fosse tolto la maglia della scuola, che ora gli penzolava da una mano, la camicia grigia gli stava appiccicata addosso, e i capelli gli erano come incollati sulla fronte. Tutt’attorno a lui il lungo solco scavato nella giungla era un bagno a vapore.

(Traduzione: Filippo Donini)

Categorie: Incipitando

Ti potrebbero interessare

  • LA MASSERIA DELLE ALLODOLELA MASSERIA DELLE ALLODOLE Prendemmo la strada sotto i portici per andare al Santo. Era il 13 di giugno, il giorno del mio onomastico. Pioveva, e io non volevo muovermi, ma il nonno Yerwant, il patriarca a cui […]
  • IL RESPONSABILE DELLE RISORSE UMANEIL RESPONSABILE DELLE RISORSE UMANE Nonostante il responsabile delle risorse umane non si fosse cercato questa missione, adesso, nella luce soffusa e radiosa del mattino, ne capiva il significato sorprendente. E quando, […]
  • AGOSTINOAGOSTINO Nei primi giorni d’estate, Agostino e sua madre uscivano tutte le mattine sul mare in pattino. Le prime volte la madre aveva fatto venire anche un marinaio, ma Agostino aveva mostrato così […]
  • AMERICAAMERICA Quando il sedicenne Karl Rossmann, mandato in America dai suoi poveri genitori perché una donna di servizio l’aveva sedotto e aveva avuto un bambino da lui, entrò nel porto di New York […]
  • CANNE AL VENTOCANNE AL VENTO Tutto il giorno Efix, il servo delle dame Pintor, aveva lavorato a rinforzare l’argine primitivo da lui stesso costruito un po’ per volta a furia d’anni e di fatica, giù in fondo al […]
  • ANNA KARENINAANNA KARENINA Tutte le famiglie felici si assomigliano tra loro, ogni famiglia infelice è infelice a suo modo. Tutto era sossopra in casa degli Oblònskije. La moglie era venuta a sapere che il marito […]
  • IL BARONE RAMPANTEIL BARONE RAMPANTE Fu il 15 di giugno del 1767 che Cosimo Piovasco di Rondò, mio fratello, sedette per l’ultima volta in mezzo a noi. Ricordo come fosse oggi. Eravamo nella sala da pranzo della nostra villa […]
  • LUI È TORNATOLUI È TORNATO Di sicuro è il popolo che mi ha sorpreso di più. Eppure ho fatto davvero tutto ciò che era umanamente possibile per distruggere la sua futura esistenza su questo suolo profanato dal […]

0 commenti

Non ci sono ancora commenti...

Per inserire un commento usa il form qui sotto.

Lascia un commento

*