- R. Kipling

Eran le sette di sera, d’una serata caldissima fra le colline di Seeonee, quando Babbo Lupo si svegliò dal suo riposo diurno. Si grattò, sbadigliò e stirò le zampe una dopo l’altra per scuoterne dall’estremità il torpore del sonno. Mamma Lupa se ne stava accucciata, col grosso muso a terra, in mezzo ai suoi quattro cuccioli che si rotolavano guaiolando, e la luna splendeva entro la bocca della tana che era la loro casa.

(Traduzione: Umberto Pittola)

Categorie: Incipitando

Ti potrebbero interessare

  • OCEANO MAREOCEANO MARE Sabbia a perdita d’occhio, tra le ultime colline e il mare – il mare – nell’aria fredda di un pomeriggio quasi passato, e benedetto dal vento che sempre soffia da nord. La spiaggia. E il […]
  • I VENTITRE GIORNI DELLA CITTÀ DI ALBAI VENTITRE GIORNI DELLA CITTÀ DI ALBA Alba la presero in duemila il 10 ottobre e la persero in duecento il 2 novembre dell’anno 1944. Ai primi d’ottobre, il presidio repubblicano, sentendosi mancare il fiato per la stretta […]
  • L’AMMAZZATOIOL’AMMAZZATOIO Gervaise aveva aspettato alla finestra Lantier fino alle due del mattino. Poi, tremante di freddo, per essere rimasta, in camicia, esposta all’aria della notte, si era assopita, buttata di […]
  • NIHAL DELLA TERRA DEL VENTONIHAL DELLA TERRA DEL VENTO Il sole inondava la pianura. Era un autunno particolarmente clemente: l’erba era ancora d’un verde vivido e ondeggiava contro le mura della città come un mare in bonaccia. Sul terrazzo in […]
  • LA BIBBIALA BIBBIA In principio Dio creò il cielo e la terra. Ma la terra era deserta e disadorna e v’era tenebra sulla superficie dell’oceano e lo spirito di Dio era sulla superficie delle acque. Dio […]
  • BLITHEDALEBLITHEDALE La sera prima di partire per Valgioiosa, me ne tornavo al mio quartierino di scapolo, dopo aver assistito ad una meravigliosa esibizione della Dama Velata, quando un uomo già avanti negli […]
  • UOMINI E NOUOMINI E NO L’inverno del ’44 è stato a Milano il più mite che si sia avuto da un quarto di secolo; nebbia quasi mai, neve mai, pioggia non più da novembre, e non una nuvola per mesi; tutto il giorno […]
  • UNA NOTTE IN CUI LA LUNA NON È SORTAUNA NOTTE IN CUI LA LUNA NON È SORTA Chiamiamolo pure reliquia mutilata, quel brandello di tessuto sacro scritto in una lingua ormai scomparsa su un rotolo di seta che, vittima di una violenta crisi di follia, fu strappato in […]

0 commenti

Non ci sono ancora commenti...

Per inserire un commento usa il form qui sotto.

Lascia un commento

*