- E. Salgari

La notte del 20 settembre 1849 un uragano violentissimo imperversava sopra Mompracem, isola selvaggia, di fama sinistra, covo di formidabili pirati, situata nel mare della Malesia, a poche centinaia di miglia dalle coste occidentali del Borneo.

Categorie: Incipitando

Ti potrebbero interessare

  • NIHAL DELLA TERRA DEL VENTONIHAL DELLA TERRA DEL VENTO Il sole inondava la pianura. Era un autunno particolarmente clemente: l’erba era ancora d’un verde vivido e ondeggiava contro le mura della città come un mare in bonaccia. Sul terrazzo in […]
  • IL DANNOIL DANNO C’è un paesaggio interiore, una geografia dell’anima; ne cerchiamo gli elementi per tutta la vita. Chi è tanto fortunato da incontrarlo, scivola come l’acqua sopra un sasso, fino ai suoi […]
  • CUORE DI TENEBRACUORE DI TENEBRA La Nellie, un’imbarcazione da crociera, girò sull'ancora senza il più lieve fileggiare delle vele, e fu ferma. La marea s’era alzata, il vento quasi cessato e, poiché si scendeva il fiume, […]
  • LE AVVENTURE DI UN UOMO VIVOLE AVVENTURE DI UN UOMO VIVO Il vento si levò alto ad occidente come un’onda d’irragionevole felicità, e si slanciò verso oriente sull’Inghilterra, portando seco il nevoso aroma delle foreste e la gelida ubriachezza […]
  • AGOSTINOAGOSTINO Nei primi giorni d’estate, Agostino e sua madre uscivano tutte le mattine sul mare in pattino. Le prime volte la madre aveva fatto venire anche un marinaio, ma Agostino aveva mostrato così […]
  • MARTIN EDENMARTIN EDEN Quel tale aprì la porta per la maniglia ed entrò, seguito da un giovanotto che goffamente si tolse il berretto. Questi indossava panni grossolani che sapevano di mare, ed evidentemente non […]
  • DUE RAGAZZI. DUBLINO. IL MAREDUE RAGAZZI. DUBLINO. IL MARE Ecco qua Mr Mack, gallo del borgo. Un piede su, quell’altro piede giù. Che fenomeno, eh. Con un buffetto al cappello di qui e un buon mattino di là, e tippettappe, che più dandy non è […]
  • IL GRANDE MARE DEI SARGASSIIL GRANDE MARE DEI SARGASSI Quando vengono i guai serrate le file, si suol dire, e i bianchi lo facevano. Ma noi non eravamo tra le loro file. Le signore giamaicane non avevano mai visto di buon occhio mia madre […]

1 commento

1 Antonio [ 09.21.15 - 11:30 ]

Ali, bisogna indossare le ali… c’è ancora qualcuno che possiede delle ali ? questo è romanzo per un giovane che sogna, per un vecchio stanco, per chi immagina la vittoria, per uno sconfitto che ha già provato a morire, per un falco, e per le ore nere.

Lascia un commento

*