- J. R. R. Tolkien

Quando il signor Bilbo Baggins di Casa Baggins annunziò che avrebbe presto festeggiato il suo centoundicesimo compleanno con una festa sontuosissima, tutta Hobbiville si mise in agitazione. Bilbo era estremamente ricco e bizzarro e, da quando sessant’anni prima era sparito di colpo, per ritornare poi inaspettatamente, rappresentava la meraviglia della Contea.

(Traduzione: Vicky Alliata di Villafranca)

Categorie: Incipitando

Ti potrebbero interessare

  • UCCELLI DI ROVOUCCELLI DI ROVO L’8 dicembre 1915, Meggie Cleary festeggiò il quarto compleanno. Dopo la colazione, sua madre sparecchiò, e senza una parola, le mise sulle braccia un pacco avvolto in carta marrone; poi […]
  • RADICIRADICI Era l’inizio della primavera dell’anno 1750 quando nacque il primo figlio a Omoro e Binta Kinte, nel villaggio di Juffure, a quattro giorni di viaggio dalla costa risalendo il fiume […]
  • La lunga notte del dottor Galvan Il vecchio Galvan racconta, ad uno sconosciuto, di una notte di plenilunio di vent’anni prima quando, ancora giovane dottore, di turno in pronto soccorso, si era trovato alle prese […]
  • DUNEDUNE Nella settimana prima della partenza per Arrakis, quando era giunto a livelli quasi insopportabili il tramenio, una donna vecchia e vizza si presentò alla madre del ragazzo, Paul. Era una […]
  • IL CENTENARIO CHE SALTÒ DALLA FINESTRA E SCOMPARVEIL CENTENARIO CHE SALTÒ DALLA FINESTRA E SCOMPARVE Di certo Allan Kerlsson avrebbe potuto pensarci prima e, magari, comunicare agli interessati la sua decisione. In effetti non aveva mai riflettuto troppo sulle cose. Ecco perché quell’idea […]
  • L’ISOLA DEL GIORNO PRIMAL’ISOLA DEL GIORNO PRIMA “Eppure m’inorgoglisco della mia umiliazione, e poiché a tal privilegio son condannato, quasi godo di un’aborrita salvezza: sono, credo, a memoria d’uomo, l’unico essere della nostra […]
  • JANE EYREJANE EYRE Impossibile uscire a passeggio quel giorno. Avevamo, è vero, camminato per un’ora nell’albereta ormai spoglia, durante la mattinata; ma all’ora di colazione (la signora Reed faceva […]
  • LA FATTORIA DEGLI ANIMALILA FATTORIA DEGLI ANIMALI Il signor Jones, della Fattoria Padronale, serrò a chiave il pollaio per la notte, ma, ubriaco com’era, scordò di chiudere le finestrelle. Nel cerchio di luce della sua lanterna che […]

0 commenti

Non ci sono ancora commenti...

Per inserire un commento usa il form qui sotto.

Lascia un commento

*