, Gente di Dublino

Gente di Dublino Quindici racconti accompagnano il lettore attraverso le vie della Dublino di inizio Novecento, descritte con una precisione da cartina stradale. Dall’infanzia, alla giovinezza, ai primi amori, alla maturità fino alla vecchiaia, Joyce coglie i suoi concittadini solo per un istante, mettendone a nudo le convinzioni, gli sbagli, le scelte, la fede. Una scrittura concreta che segue l’andamento instabile delle coscienze di ciascuno. Eccezionale.

Editore: Feltrinelli
Anno: 2005
Pagine: 209
Traduzione: Daniele Benati

— Attenzione! L’edizione citata non rappresenta né un consiglio né una segnalazione. È semplicemente l’edizione su cui ci si è basati per redigere la presente recensione. —

Categorie: racconto, realismo

Ti potrebbero interessare

  • VilletteVillette Non ha avuto una vita felice Lucy Snowe, rimasta sola e bisognosa di lavorare per guadagnarsi un posto nella rigida società inglese dell’Ottocento. Raccolto il suo coraggio, […]
  • Le città invisibili Il potente Kublai Kan ascolta sempre volentieri Marco Polo quando, al ritorno dai suoi viaggi, racconta le meraviglie viste: città dagli esotici nomi di donna, costruite nelle più […]
  • Il tormento delle figureIl tormento delle figure Alda Merini, la poetessa tormentata, la donna dello scandalo e della pazzia, racconta senza falso pudore le sue esperienze amorose e i numerosi amanti: prose brevissime che sono […]
  • Giovani Ventuno racconti in cui una disperata e straziante richiesta di aiuto viene da personaggi incapaci di relazionarsi con il mondo e con il prossimo, intrappolati in un’apatia che fa […]
  • Ultimo viene il corvo La raccolta d’esordio di Calvino contiene trenta racconti, che spaziano dalla Resistenza ai ricordi d’infanzia, da drammi familiari a storielle facete, da immersioni nella natura […]
  • Il Piccolo Principe Un aviatore precipitato nel deserto si ritrova solo e assetato tra sabbia e stelle quando inaspettatamente incontra un bambino: è il piccolo principe dell’asteroide B-612, curioso […]
  • Uno, nessuno e centomila La fortuita scoperta di avere il naso pendente schiaccia la vita di Vitangelo Moscarda sotto una valanga di interrogativi: chi è lui per gli altri? Come risulta la sua immagine […]
  • Tonio KrögerTonio Kröger «Ma cos’è l’artista?» è la domanda disperata di Tonio Kröger, che fin da ragazzo ha affrontato i demoni della poesia: è colui che si lascia avvolgere dalle fredde e artificiose […]

0 commenti

Non ci sono ancora commenti...

Per inserire un commento usa il form qui sotto.

Lascia un commento

*