libri sulla religione



E. WIESEL, La notte

Notte, La Attesa. Incoscienza. Leggerezza. Poi paura, crudeltà, orrore, speranza, dolore, rabbia, senso di colpa, indifferenza e infine più niente. Solo una lunga notte dell’anima. In un pugno di pagine Elie Wiesel ripercorre la sua storia dalla piccola città rumena della sua infanzia, dove la comunità ebrea sottovalutò i segnali di pericolo, ai treni che li portarono nei campi, fino all’ultima, mostruosa marcia di morte. Una testimonianza netta, che scortica le certezze e pone domande dure e rabbiose: perché? come? ma soprattutto: dov’era Dio? Indispensabile.

Leggi tutto →

gennaio 26, 2018   1 commento

I. BRODSKIJ, Poesie di Natale

Poesie di Natale Il Natale è sempre un periodo di riflessioni: si tirano le somme, si pensa al prossimo, ci si rivolge al futuro. Non così per Brodskij che dal 1962 al 1995 compone 18 poesie per altrettanti Natali: dapprima a prevalere sono la solitudine e una «malinconia indicibile», una sfiducia verso la terra e le persone e tanta stanchezza. Poi però la magia del presepe e la luce della speranza si fanno spazio ad illuminare splendidi versi. Una raccolta che sa di vita, di amarezza, di mistero e di neve. Forte e delicato.

Leggi tutto →

dicembre 22, 2017   Nessun commento

M. AUGÉ, Le tre parole che cambiarono il mondo

Tre parole che cambiarono il mondo, Le Pasqua 2018. In piazza San Pietro i fedeli attendono la benedizione di Papa Francesco, che invece dichiara: “Dio non esiste”. Silenzio, disorientamento, poi panico. Nei giorni seguenti il mondo è travolto da proteste di ogni credo, da manifestazioni, attentati e caos, orchestrati da un’organizzazione segreta internazionale che mira all’abbattimento dei miti religiosi in favore della pura razionalità come rimedio ad ogni male. Racconto distopico di fantapolitica, provocatorio e forse semplicistico. Punto di partenza per riflessioni più ampie.

Leggi tutto →

aprile 14, 2017   Nessun commento

L. MALLE, Arrivederci ragazzi

Arrivederci ragazzi È il 1944 nella Francia occupata dai nazisti. Julien, di ricca famiglia borghese, vive in un collegio cattolico dove la guerra giunge come un’eco remota. Un giorno, però, arriva Jean, bravo a scuola, gentile e con un terribile segreto. L’amicizia tra loro nasce piano piano, sempre più salda, mentre l’orrore della persecuzione razziale si fa largo nella quieta vita di collegio. Un romanzo che racconta con efficacia il brusco passaggio alla vita adulta. Commovente.

Leggi tutto →

gennaio 28, 2017   1 commento

M. CORONA, Storie del bosco antico

Storie del bosco antico Il mondo non è sempre stato come lo vediamo oggi: un tempo, quando il bosco era antico, il corvo era bianco, il ghiro era insonne, la lumaca era un venditore ambulante e l’uomo fu generato per movimentare la pace del creato. Una raccolta di fiabe che tessono la trama di una fantasiosa leggenda sulla nascita degli animali del bosco, un rapporto intimo tra Dio e le sue creature, raccontato in modo semplice e ingegnoso. Da leggere la sera accanto al fuoco.

Leggi tutto →

gennaio 21, 2017   Nessun commento

P. FESTA CAMPANILE, Per amore, solo per amore

per-amore-solo-per-amore Giuseppe è bellissimo, amante del sesso e del lavoro paziente sul legno. Ammirato e desiderato, si lascia cullare da sorrisi ammiccanti, caviglie intraviste, seni accennati, occhi scuri. La sua vita da scapolo, però, si arrende a Maria, caparbia, altera, esile e immensa. Tutta la sua sensualità trova compimento in lei, mai toccata e mai avuta, e in quel figlio del mistero. Storia di un amore molto umano che si scontra con qualcosa di troppo segreto da poter comprendere; sguardo diverso nel cuore di un personaggio spesso dimenticato; acrobazia tra l’innovativo e il canonico. Interessante.

Leggi tutto →

dicembre 25, 2016   Nessun commento

H. BERNSTEIN, Il muro invisibile

muro-invisibile-il Il piccolo Harry vive con i genitori e quattro fratelli in un quartiere operaio del Lancashire, dove regnano il grigiore delle fabbriche e la miseria della gente. La sua strada è attraversata da un muro invisibile: da una parte i cristiani dall’altra gli ebrei, gli sconfinamenti sono pochi ma incisivi. Un romanzo autobiografico, scritto a 94 anni con i ricordi freschi di un’infanzia mai dimenticata. Personaggi ricchi di sfaccettature attraversano la storia e la Storia con il loro bagaglio di pregiudizi reciproci ma anche di intensa umanità. Affascinante.

Leggi tutto →

novembre 18, 2016   Nessun commento