libri di mafia



E. FASSONE, Fine pena: ora

fine-pena-ora Nel 1985 Elvio Fassone, magistrato, condanna all’ergastolo Salvatore M., mafioso pluriomicida. Da allora, ventisei anni di corrispondenza tra l’ergastolano e il suo giudice, il racconto drammatico e spaventoso di una vita negata, di una rinascita disperatamente cercata e sfuggente, di un dolore che non passa mai. La riflessione di una giurista sulla pena detentiva più lunga e sul significato della riabilitazione, talvolta equivocato o perso tra le pieghe della burocrazia. Una prosa elegante e lineare per una tematica che scava in profondità. Amaro ma necessario.

Leggi tutto →

dicembre 9, 2016   Nessun commento

WU MING, Previsioni del tempo

Previsioni del tempo Un viaggio su gomma lungo mezza penisola aspetta Antonio, camionista. Con lui il famigerato Conte Piccolo, criminale senza scrupoli carico di paranoie. Il loro è un trasporto speciale: un carico di carne illegale da smerciare a supermercati emiliani in cambio di immondizia da riportare a Napoli, discarica d’Italia. Ma qualcosa va storto e tocca ad Angelo, dirigente finanziario vicino ai grandi Capi, decidere chi sacrificare. Un viaggio nel lerciume fisico e morale, raccontato in un vorticoso carosello di voci e storie, per una visuale a tutto tondo del degrado mafioso. Consigliato.

Leggi tutto →

Categorie: mafia, noir, romanzo, sociale

giugno 10, 2016   Nessun commento

C. ABATE, La collina del vento

Collina del vento, La La collina del Rossarco appartiene alla famiglia Arcuri fin dai primi del Novecento. Su quella terra e sui suoi segreti si snoda la storia delle generazioni: i sacrifici di Alberto, il misterioso omicidio cui assiste Arturo, il desiderio di studiare di Michelangelo, fino al definitivo distacco di Rino, ultimo proprietario. Alle vicende familiari si intrecciano due guerre mondiali e una campagna di scavi archeologici che pare non compiersi mai. Una saga familiare dal gusto dolceamaro ma mai patetico, una scrittura lineare che segue i colori e le cadenze del calabrese, paesaggi che restano negli occhi e nel naso. Bellissimo.

Leggi tutto →

dicembre 19, 2014   1 commento

A. BORSELLINO, Ti racconterò tutte le storie che potrò

Ti racconterò tutte le storie che potrò Negli ultimi giorni di vita Agnese Borsellino si racconta al giornalista Salvo Palazzolo: il primo incontro con Paolo e la decisione di sposarsi, l’arrivo dei figli e la loro educazione, la durezza del mestiere di giudice antimafia, la paura delle minacce, la speranza di cambiare le cose, il dolore per la perdita ma soprattutto l’amore per il marito. Una testimonianza forte e positiva, che con le parole semplici di ogni giorno ricorda senza rimpianti e invita con coraggio a lottare. Toccante.

Leggi tutto →

luglio 18, 2014   1 commento

G. FALCONE, Cose di Cosa Nostra

Cose di Cosa Nostra Giovanni Falcone racconta l’organizzazione mafiosa con lo sguardo lucido di chi si impegna in primo luogo per comprenderla al fine di combatterla: la sua struttura gerarchizzata, la mentalità sempre più imprenditoriale, la necessità della violenza e dell’omicidio, le reti criminali internazionali, le fonti di profitto e l’amministrazione del potere. E, su tutto, la leggerezza dello Stato. Dalla scrittura agile e ricca d’esempi traspare la forza del magistrato. Per chi vuole capire.

Leggi tutto →

Categorie: mafia, reportage, saggio

maggio 23, 2014   Nessun commento

L. SCIASCIA, Il giorno della civetta

Giorno della civetta, Il Quando un uomo viene assassinato sulla piazza del paese siciliano di S., il capitano Bellodi assegnato alle indagini si scontra con la reticenza dei testimoni, la rete di menzogne, le reciproche accuse, le delazioni anonime ma soprattutto con gli insabbiamenti della mafia e di chi ad essa è legato. Una scrittura asciutta che dipinge fedelmente lo spirito della Sicilia e lo sconforto di chi vorrebbe cambiare le cose. Consigliato.

Leggi tutto →

aprile 18, 2014   Nessun commento