- G. Tomasi di Lampedusa

Nunc et in hora mortis nostrae. Amen.
La recita quotidiana del Rosario era finita. Durante mezz’ora la voce pacata del Principe aveva ricordato i Misteri Gloriosi e Dolorosi; durante mezz’ora altre voci, frammiste, avevano tessuto un brusio ondeggiante sul quale si erano distaccati i fiori d’oro di parole inconsuete: amore, verginità, morte; e durante quel brusio il salone rococò sembrava aver mutato aspetto; financo i pappagalli che spiegavano le ali iridate sulla seta del parato erano apparsi intimiditi; perfino la Maddalena, fra le due finestre, era sembrata una penitente anziché una bella biondona, svagata in chissà quali sogni, come la si vedeva sempre.

Categorie: Incipitando

Ti potrebbero interessare

  • LOVE STORYLOVE STORY Che cosa si può dire di una ragazza morta a venticinque anni? Che era bella. E simpatica. Che amava Mozart e Bach. E i Beatles. E me. Una volta mi aveva messo specificamente nel mucchio […]
  • Bookcity Milano 2015 e #LibriParlantiBookcity Milano 2015 e #LibriParlanti Dal 22 al 25 ottobre 2015 torna l’appuntamento con gli eventi di Bookcity Milano, il progetto di promozione del libro voluto dalle Fondazioni Rizzoli, Feltrinelli e Mondadori in […]
  • BIPLANOBIPLANO È come la sera della «prima» di una nuova vita, solo che è giorno, e al posto del sipario di velluto che si apre maestoso ci sono le porte di lamiera ondulata dell'hangar, che stridono […]
  • LA NOVELLA DEL BUON VECCHIO E DELLA BELLA FANCIULLALA NOVELLA DEL BUON VECCHIO E DELLA BELLA FANCIULLA Ci fu un preludio all’avventura del buon vecchio, ma si svolse senza ch’egli quasi l’avvertisse. In un breve istante di riposo dovette ricevere nel suo ufficio una vecchia donna che gli […]
  • Pinocchio (mal)visto dal gatto e la volpePinocchio (mal)visto dal gatto e la volpe Pinocchio è un birbante patentato, un bugiardo che odia gli animali e avrebbe bisogno di una bella lezione! Questo pensano il gatto e la volpe, che portano in tribunale il […]
  • IL LEONE, LA STREGA E L’ARMADIOIL LEONE, LA STREGA E L’ARMADIO C’erano una volta quattro bambini che si chiamavano Peter, Susan, Edmund e Lucy. Vivevano a Londra ma, durante la Seconda guerra mondiale, furono costretti ad abbandonare la città per via […]
  • LA SAGGEZZA NEL SANGUELA SAGGEZZA NEL SANGUE Hazel Motes sporgeva rigidamente il busto dal sedile di felpa verde, guardando un minuto verso il finestrino come se avesse una mezza voglia di saltar giù dal treno, e un minuto dopo in […]
  • GLI INDIFFERENTIGLI INDIFFERENTI Entrò Carla; aveva indossato un vestitino di lanetta marrone con la gonna così corta, che bastò quel movimento di chiudere l’uscio per fargliela salire di un buon palmo sopra le pieghe […]

0 commenti

Non ci sono ancora commenti...

Per inserire un commento usa il form qui sotto.

Lascia un commento

*