, Favole

favole Divenuto schiavo nella Roma di Augusto, colto e sfortunato, Fedro sceglie una forma semplice ma astuta per denunciare la corruzione del potere: l’apologo, favola allegorica con protagonisti animali che racconta l’ingiustizia e la meschinità umane. Ridefinendo la strada solo vagamente tracciata da Esopo, il poeta latino riesce a mettere in versi i costumi del suo tempo con straordinaria vividezza, grande abilità e una buona dose di cinismo. Una classico su cui riflettere, attuale oggi come allora.

Editore: BUR
Anno: 1989
Pagine: 370, testo latino a fronte
Traduzione: Enzo Mandruzzato

— Attenzione! L’edizione citata non rappresenta né un consiglio né una segnalazione. È semplicemente l’edizione su cui ci si è basati per redigere la presente recensione. —

Ti potrebbero interessare

  • L’importanza di chiamarsi ErnestoL’importanza di chiamarsi Ernesto Un ritratto cinico e sprezzante ma anche comico e affettuoso dell’alta società inglese di fine Ottocento: l’orfano Jack Worthing finge di chiamarsi Ernest per conquistare la bella […]
  • Il mascheraio innocenteIl mascheraio innocente Bamberto è il mascheraio più bravo di tutta la Mardavia, anzi, di tutto il mondo: le sue maschere fanno ridere, piangere e sembrano vive. Ma cosa accade se proprio una di esse lo […]
  • Le fiabe di Beda il BardoLe fiabe di Beda il Bardo Come Cenerentola o Biancaneve sono note a tutti i bambini Babbani, le fiabe raccolte in questo libriccino fanno parte dell’infanzia di ogni mago o strega del mondo magico creato da […]
  • Molto rumore per nullaMolto rumore per nulla Nella calda Messina shakespeariana, complessi intrighi ingarbugliano la vita del governatore Leonato e della sua famiglia: proposte di matrimonio mascherate, ronde notturne, trame […]
  • La targaLa targa La sera dell’11 giugno 1940, mentre al circolo Fascio & Famiglia di Vigata si festeggia l’entrata in guerra, compare l’antifascista Michele Ragusano. Il malanimo si diffonde […]
  • Tonio KrögerTonio Kröger «Ma cos’è l’artista?» è la domanda disperata di Tonio Kröger, che fin da ragazzo ha affrontato i demoni della poesia: è colui che si lascia avvolgere dalle fredde e artificiose […]
  • Papà GoriotPapà Goriot Il denaro è il vero protagonista di questa vicenda fatta di avidità, lusso, meschinità, intrighi. Tutti sono ossessionati dall’idea di guadagnare di più: il giovane Rastignac vuole […]
  • Bijou Una donna ferita e piena di paure, cresciuta e abbandonata da una madre estranea che la considerava alla stregua di un simpatico ma inutile animaletto da compagnia, fino ad imporle […]

0 commenti

Non ci sono ancora commenti...

Per inserire un commento usa il form qui sotto.

Lascia un commento

*