- D. Pennac

Cominciamo dall’epilogo: la mamma, quasi centenaria, guarda un film su un autore che conosce bene. Si vede l’autore a casa sua, a Parigi, circondato dai suoi libri, nella sua biblioteca che è anche il suo studio. La finestra dà sul cortile di una scuola. Baccano della ricreazione. Si viene a sapere che per un quarto di secolo l’autore ha esercitato la professione di insegnante e che ha scelto questo appartamento affacciato sui cortili di due scuole un po’ come un ferroviere che andasse in pensione sopra una stazione di smistamento.

(Traduzione: Yasmina Melaouah)

Categorie: Incipitando

Ti potrebbero interessare

  • L’IDIOTAL’IDIOTA Verso le nove del mattino d’una giornata di sgelo, sul finir di novembre, il treno della ferrovia Pietroburgo-Varsavia si avvicinava a tutto vapore a Pietroburgo. Il tempo era così umido e […]
  • DIECI PICCOLI INDIANIDIECI PICCOLI INDIANI In un angolo dello scompartimento fumatori di prima classe, il signor Wargrave, giudice da poco in pensione, tirò una boccata di fumo dal sigaro e scorse con interesse le notizie politiche […]
  • LA CHIMERALA CHIMERA Nella notte tra il 16 e il 17 gennaio 1590, giorno di Sant’Antonio abate, mani ignote deposero sul torno cioè sulla grande ruota di legno che si trovava all’ingresso della Casa di Carità […]
  • LA MASCHERATA DELLA MORTE ROSSALA MASCHERATA DELLA MORTE ROSSA Dal gran tempo la «Morte Rossa» devastava la regione. Mai pestilenza era stata tanto fatale, o tanto atroce. Il sangue erano il suo Avatar e il suo sigillo: il rosso del sangue, il suo […]
  • L’AMMAZZATOIOL’AMMAZZATOIO Gervaise aveva aspettato alla finestra Lantier fino alle due del mattino. Poi, tremante di freddo, per essere rimasta, in camicia, esposta all’aria della notte, si era assopita, buttata di […]
  • LA COMPAGNIA DELL’ANELLOLA COMPAGNIA DELL’ANELLO Quando il signor Bilbo Baggins di Casa Baggins annunziò che avrebbe presto festeggiato il suo centoundicesimo compleanno con una festa sontuosissima, tutta Hobbiville si mise in […]
  • IL BUIO OLTRE LA SIEPEIL BUIO OLTRE LA SIEPE Jem, mio fratello, aveva quasi tredici anni all’epoca in cui si ruppe malamente il gomito sinistro. Quando guarì e gli passarono i timori di dover smettere di giocare a football, Jem non […]
  • Il paradiso degli orchi Benjamin Malaussène si ritrova invischiato suo malgrado in una serie di attentati bombaroli al Grande Magazzino in cui lavora in qualità di capro espiatorio. Attorno a lui si muove […]

0 commenti

Non ci sono ancora commenti...

Per inserire un commento usa il form qui sotto.

Lascia un commento

*