, Briciole

Comincia con l’ansia dello studio e con quel generico malessere che accompagna il passaggio dall’infanzia all’adolescenza. Nel desiderio di essere perfette “come le altre”, di stare nel gruppo, il primo nemico diventa il cibo poi se stesse. Anche per Francesca è così: il dominio delle sensazioni del corpo diventa controllo delle emozioni, un trascinare la vita attraverso eventi e uomini, attenta solo alla fragile parabola discendente del cibo ingerito. Un romanzo che vola rapido e senza morbosità su un percorso di autodistruzione consapevole e nascosta. Per riflettere.

Editore:  Feltrinelli
Anno: 1997
Pagine: 103

Età: da 15 anni

— Attenzione! L’edizione citata non rappresenta né un consiglio né una segnalazione. È semplicemente l’edizione su cui ci si è basati per redigere la presente recensione. —

Ti potrebbero interessare

  • Cosa sognano i pesci rossiCosa sognano i pesci rossi Reparto di terapia intensiva: Pierluigi Tunesi è uno dei pesci rossi, paziente tracheotomizzato in bilico tra questo mondo e l’altro; Luca Gaboardi è una delle facce verdi, medico […]
  • Ragazzi di vitaRagazzi di vita Per i ragazzi dei bassifondi di Roma negli anni ’50 non c’è vita, ma solo miseria. Dormire in accampamenti di fortuna, rubare, giocare d’azzardo, scappare dalla polizia o venire […]
  • Il velo dipintoIl velo dipinto Frivola e infedele, Kitty non riesce a guardare Walter con gli occhi di una moglie innamorata: dapprima è un biglietto per la Cina, un modo per fuggire da una madre snob e delusa, […]
  • Bijou Una donna ferita e piena di paure, cresciuta e abbandonata da una madre estranea che la considerava alla stregua di un simpatico ma inutile animaletto da compagnia, fino ad imporle […]
  • Tonio KrögerTonio Kröger «Ma cos’è l’artista?» è la domanda disperata di Tonio Kröger, che fin da ragazzo ha affrontato i demoni della poesia: è colui che si lascia avvolgere dalle fredde e artificiose […]
  • Il tormento delle figureIl tormento delle figure Alda Merini, la poetessa tormentata, la donna dello scandalo e della pazzia, racconta senza falso pudore le sue esperienze amorose e i numerosi amanti: prose brevissime che sono […]
  • Le stagioni di GiacomoLe stagioni di Giacomo In una comunità fatta di vivi e di morti, di natura e ruggine, di miseria e generosità, Giacomo cresce nei boschi imparando a riconoscere il faggio e il larice, il richiamo […]
  • Stabat MaterStabat Mater L’esistenza di Cecilia è avvolta dalle tenebre: abbandonata in fasce nell’Ospitale della Pietà, impara a suonare il violino ma non a vivere; impastoiata nei suoi stessi pensieri […]

0 commenti

Non ci sono ancora commenti...

Per inserire un commento usa il form qui sotto.

Lascia un commento

*