OSCAR E LA DAMA IN ROSA - É.-E. Schmitt

Caro Dio,
mi chiamo Oscar, ho dieci anni, ho appiccato il fuoco al gatto, al cane, alla casa (credo persino di aver arrostito i pesci rossi) ed è la prima lettera che ti mando perché finora, a causa dei miei studi, non ho avuto tempo.
Ti avverto subito: detesto scrivere. Bisogna davvero che ci sia obbligato. Perché scrivere è soltanto una bugia che abbellisce la realtà. Una cosa da adulti.

(Traduzione: Fabrizio Ascari)

Categorie: Incipitando

febbraio 16, 2015   Nessun commento

É.-E. SCHMITT , Oscar e la dama in rosa

Oscar e la dama in rosa Oscar ha dieci anni e sta morendo. I suoi genitori non vogliono ammetterlo, solo Nonna Rosa, la vecchia volontaria dell’ospedale, lo ascolta e gli suggerisce l’ultimo gioco: vivere dieci anni ogni giorno e raccontare questa vita a Dio. È così che Oscar riesce a diventare vecchio e saggio. Parole semplici senza patetismi inutili guidano con dolcezza il lettore in una vicenda triste dalle implicazioni profondissime. Eccezionale.

Leggi tutto →

Categorie: formazione, romanzo

maggio 2, 2014   Nessun commento

IL BAMBINO DI NOÈ - É.-E. Schmitt

Quando avevo dieci anni facevo parte di un gruppo di bambini che tutte le domeniche venivano messi all’asta.
Non eravamo in vendita: ci facevano sfilare sulla passerella con la speranza che tra il pubblico ci fosse qualcuno pronto a prenderci. Possibilmente i nostri genitori, finalmente tornati dalla guerra; in alternativa, coppie desiderose di adottarci.

(Traduzione: Alberto Bracci Testasecca)

Categorie: Incipitando

marzo 1, 2014   Nessun commento

É.-E. SCHMITT , Il bambino di Noè

Bambino di Noé, Il Il piccolo ebreo Joseph vive in un orfanotrofio cattolico in cui padre Pons nasconde bambini ebrei per sottrarli alla persecuzione nazista. E, oltre a loro, raccoglie e preserva oggetti e riti che la furia della guerra, come un nuovo Diluvio Universale, rischia di disperdere. La realtà storica si intreccia continuamente a momenti quasi fiabeschi. Coinvolgente e toccante.

Leggi tutto →

novembre 7, 2013   Nessun commento