I VENTITRE GIORNI DELLA CITTÀ DI ALBA - B. Fenoglio

Alba la presero in duemila il 10 ottobre e la persero in duecento il 2 novembre dell’anno 1944.
Ai primi d’ottobre, il presidio repubblicano, sentendosi mancare il fiato per la stretta che gli davano i partigiani dalle colline (non dormivano da settimane, tutte le notti quelli scendevano a far bordello con le armi, erano esauriti gli stessi borghesi che pure non lasciavano più il letto), il presidio fece dire dai preti ai repubblicani che sgomberava, solo che i partigiani gli garantissero l’incolumità dell’esodo.

Categorie: Incipitando

novembre 2, 2015   Nessun commento

B. FENOGLIO, I ventitré giorni della città di Alba

Ventitré giorni della città di Alba, I Raccolta di racconti sulla Resistenza partigiana vissuta dall’autore sulla propria pelle. Scritti in un italiano piano e scorrevole, affrontano con la stessa semplicità momenti ilari e scene cruente. Una delle più belle opere di Fenoglio, da leggere assolutamente.

Leggi tutto →

novembre 6, 2013   Nessun commento