MARGHERITA DOLCEVITA - S. Benni

Sono andata a letto e le stelle non c’erano più. Ho pulito per bene il vetro della finestra, ma niente da fare. Erano sparite. Era sparita Sirio e Venere e Carmilla e Altazor. E anche Mab e Zelda e Bacbuc e Dandelion e la costellazione del Tacchino e la Croce di Lennon.
Non ditemi che alcune di queste stelle non esistono. Sono i nomi che gli ho dato io.

Categorie: Incipitando

novembre 23, 2015   Nessun commento

S. BENNI, Ballate

Ballate Leggere poesia oggi è raro e controcorrente. Scrivere poesia oggi è, non solo raro e controcorrente, ma un vero e proprio azzardo. Stefano Benni ci prova con una serie di ballate, canzoni, motti e filastrocche di diversa lunghezza e intensità sui più svariati argomenti. Poesie leggere o filosofiche, retoriche o satiriche, articolate o sciocche, alcune riuscite ma altre, ahimè, ben lontane dall’esserlo. Divertente nel complesso, ma decisamente Benni è più versato nella prosa.

Leggi tutto →

Categorie: poesia

marzo 20, 2015   Nessun commento

S. BENNI, La grammatica di Dio

Grammatica di Dio, La Venticinque racconti di vite in bilico fra tristezza e serenità, disperazione e sazietà, ad un bivio in cui basta una parola, un sospiro, per lasciarsi portare al limite estremo, qualunque siano le conseguenze. Comico, tragico, serissimo ed ilare. Crudo e delicato. Lascia un segno.

Leggi tutto →

Categorie: racconto, realismo

novembre 7, 2013   Nessun commento