- L. Tolstoj

Tutte le famiglie felici si assomigliano tra loro, ogni famiglia infelice è infelice a suo modo.
Tutto era sossopra in casa degli Oblònskije. La moglie era venuta a sapere che il marito aveva avuto un legame con una governante francese ch’era stata in casa loro, e aveva dichiarato al marito che non poteva vivere con lui nella stessa casa. Quella situazione durava già da tre giorni ed era sentita tormentosamente e dagli stessi coniugi, e da tutti i membri della famiglia, e dai familiari.

(Traduzione: Leone Ginzburg)

Categorie: Incipitando

Ti potrebbero interessare

  • IL DIARIO DI ANNA FRANKIL DIARIO DI ANNA FRANK Domenica, 14 giugno 1942 Venerdì 12 giugno ero già sveglia alle sei: si capisce, era il mio compleanno! Ma alle sei non mi era consentito d’alzarmi, e così dovetti frenare la mia […]
  • RAGIONE E SENTIMENTORAGIONE E SENTIMENTO La famiglia Dashwood si era stabilita nel Sussex da molto tempo; le loro proprietà terriere erano vaste, e al centro sorgeva Norland Park, la residenza in cui per molte generazioni avevano […]
  • L’AMMAZZATOIOL’AMMAZZATOIO Gervaise aveva aspettato alla finestra Lantier fino alle due del mattino. Poi, tremante di freddo, per essere rimasta, in camicia, esposta all’aria della notte, si era assopita, buttata di […]
  • LA FATTORIA DEGLI ANIMALILA FATTORIA DEGLI ANIMALI Il signor Jones, della Fattoria Padronale, serrò a chiave il pollaio per la notte, ma, ubriaco com’era, scordò di chiudere le finestrelle. Nel cerchio di luce della sua lanterna che […]
  • RAGAZZI DI VITARAGAZZI DI VITA Era una caldissima giornata di luglio. Il Riccetto che doveva farsi la prima comunione e la cresima, s’era alzato già alle cinque; ma mentre scendeva giù per via Donna Olimpia coi calzoni […]
  • IL VISCONTE DI BRAGELONNEIL VISCONTE DI BRAGELONNE Verso la metà del mese di maggio dell’anno 1660, alle nove del mattino, allorché il sole già caldo asciugava la rugiada sulle scarpate del castello di Blois, una piccola cavalcata, […]
  • AMERICAAMERICA Quando il sedicenne Karl Rossmann, mandato in America dai suoi poveri genitori perché una donna di servizio l’aveva sedotto e aveva avuto un bambino da lui, entrò nel porto di New York […]
  • IL SIGNORE DELLE MOSCHEIL SIGNORE DELLE MOSCHE Il ragazzo dai capelli biondi si calò giù per l’ultimo tratto di roccia e cominciò a farsi strada verso la laguna. Benché si fosse tolto la maglia della scuola, che ora gli penzolava da […]

0 commenti

Non ci sono ancora commenti...

Per inserire un commento usa il form qui sotto.

Lascia un commento

*